La Brina

             di Ponzano Superiore           

             

       Nel corso dell'anno 2005 sono stati effettuati scavi di carattere archeologico in una zona compresa fra Ponzano Superiore e Falcinello denominata «La Brina».

      In tale zona sono stati rinvenuti una serie di «rovine», probabilmente attinenti ad un antico castello oggi però praticamente diroccato.

     Nel sito in oggetto sono stati rinvenuti anche alcuni oggetti d'interesse archeologico.

     Gli scavi archeologici del sito della Brina sono iniziati nel 2001 e continuati per tre anni, hanno portato alla luce numerosi e interessanti reperti: boccali di maiolica arcaica, testelli di ceramica, punte di frecce e verrettoni, esemplari numismatici, bassorilievi ecc... che ci permettono di ricostruire la vita nel castello nel periodo medioevale.

     Dagli scavi effettuati si è dedotto che la Brina era un castello fortificato ma anche un luogo posseduto e governato da signori, da cui provenivano uomini importanti (notaio di Brina); era un territorio suddiviso in zone, dove si svolgeva la vita sociale e civile.

      Era un territorio conteso, con torre di avvistamento, da cui si potevano controllare la vallata della Magra, i guidi e le diverse ramificazioni della via Francigena.

 

      I risultati archeologici sono stati esposti a Palazzo Remedi in una «passeggiata archeologica» dal 13 maggio al 19 giugno 2005.

     

   

 

      Reperti-01 

      Reperti-02 

 

                  

 

              

 

HOME PAGE