Cesare Orsini, in arte «macaronica», Magister Stopinus, nacque a Ponzano Superiore nel 1571.

La produzione letteraria di Cesare Orsini non è molto feconda, pioché egli non è un poeta di professione, ma solo poeta a tempo libero. Comunque ha ha scritto in rima ed in versi, in lingua, secondo lo stile del suo tempo. La produzione in lingua è meno nota e si confonde nella mediocrità del ‘600.

E’ nel genere «macaronico» che Cesare Orsini, assumendo, come detto, lo pseudonimo di «Magister Stopinus» ci ha lascito il meglio di sè, che è poi quello che ne ha tramandato la fama fino a noi.

Il suo capolavoro sono appunto i: Capriccia Macaronica, raccolta di Eligie, Epigrammi burleschi e le originalissime «Maccheroniche».

 

I suoi principali titoli sono:

 

Rime, Venezia 1605

Giardini di Rime, Venezia, 1608

Epistole Amorose, Venezia, 1619

Il Giardiniere, Norimberg, 1613

Diporti Poetici, Venezia, 1630

Selve poteiche, Padova, 1635

Capriccia Macaronica, Padova, 1636

 

Nota: Tutte le precedenti indicazioni sono state raccolte dal defunto Luigi Giannoni, maestro elementare di Ponzano Superiore e appassionato di Cesare Orsini.

 

 

Una poesia di Cesare Orsini

 

 

Uno sguardo al Premio

 

 

Pagina principale