INFORMAZIONI FOLCLORISTICHE

 

 

LA STORIA DELLA SAGRA DELLA SCHERPADA

 

 

La nascita della Sagra della Scherpada a Ponzano Superiore risale al settembre del 1975 quando un dipendente in pensione dell’Enel con velleità di saxofonista, Alberto Menghi, decise di esprimere la propria vena artistica in una serata «in piazza», genere di manifestazione allora molto in auge. Con il suo caratteristico modo di fare Alberto Menghi ha coinvolto in questa sua iniziativa alcuni «musicisti» e nella ricerca di persone di Ponzano che potessero aiutarlo nell’allestire la serata desiderata si è venuto a formare, quasi per caso e certamente spontaneamente, un gruppo di Ponzanari che può essere considerato il nucleo fondatore del Comitato.

In una riunione improvvisata nella quale non si sapeva bene nemmeno cosa si dovesse fare né a che cosa si dovesse dar vita è stata lanciata l’ipotesi di affiancare la serata musicale di Alberto Menghi con «qualche» banco gastronomico. L’aspetto gastronomico e l’intera struttura della Sagra poteva divenire una «normale» festa paesana se all’interno del gruppo non vi fosse stato qualcuno che avesse lanciato l’idea di confezionare e distribuire un prodotto tipico di Ponzano Superiore e quasi subito, dopo breve «dibattito», Raffaele Battistini lanciò l’idea di assegnare alla Scherpada Ponzanara il ruolo preminente della manifestazione gastronomica. L’idea di Raffaele fu accolta da tutti con favore e da questo fatto si può dire che è nata la Sagra. In quella riunione fu decisa anzitutto la data della prima Sagra, sabato 20 settembre 1975 vigilia di S. Concordia (patrona di Ponzano), e un abbozzo di organizzazione permanente del Comitato. In una delle successive riunioni, a brevissima distanza da quella «fondatrice», fu deciso anche di denominare il gruppo formato come «Comitato Festeggiamenti», con l’evidente intento di non limitare l’attività alla sola Sagra ma di allargarla invece ad ogni genere di manifestazione che potesse in qualche modo far conoscere Ponzano nei dintorni. Fu eletto un Presidente, Mauro Oligeri, e furono affidate le prime «cariche sociali» tipiche di ogni organizzazione, anche volontaristica: segretario, cassiere, consigliere.

La Prima Sagra della Scherpada ha impegnato in primo luogo i fondatori del Comitato che come prima iniziativa si sono visti «costretti» a chiedere aiuto a tutte le massaie di Ponzano per la preparazione della Scherpada e l’iniziativa ha suscitato immediatamente i consensi di tutto il Paese con una forte partecipazione all’allestimento della Sagra.

La manifestazione in sé ebbe inizio nel pomeriggio di quel sabato con la disponibilità di poco più di duecento scherpade che agli organizzatori sembravano una autentica enormità ed il luogo della Sagra è stato il più «classico» del Paese, vale a dire Piazza Aia di Croce, allora relativamente sgombra di automobili.

L’affluenza di pubblico fu tale che nel giro d’un paio d’ore tutte le scherpade sono state vendute e per fronteggiare le richieste alcuni volenterosi del Comitato si sono messi alla ricerca di altri «ingredienti», in particolare bietole e, si può dire in modo avventuroso, furono preparate altre Scherpade che comunque non riuscirono a soddisfare le richieste della serata.

Da quella serata il Comitato ha tratto forse il più piccolo dei suoi introiti netti in denaro ma la manifestazione è riuscita a coinvolgere la maggioranza degli abitanti di Ponzano che nel giro di poco tempo hanno aderito formalmente all’organizzazione e hanno dato vita a riunioni continue per l’organizzazione di altre manifestazioni, come gite turistiche e carnevale.

Durante il primo anno di vita la struttura del Comitato è rimasta identica anche se Mauro Oligeri ha dato spontaneamente le dimissioni da Presidente ed il Comitato ha eletto nella carica Tullio Magnani, affiancato nelle «funzioni organizzative» da Gianni Guzzo in qualità di Segretario e da Giuseppe Giannini in qualità di cassiere.

L’appuntamento con la seconda Sagra è stato meglio preparato, la manifestazione si è svolta sempre sulla Piazza Aia di Croce e vi è stato il primo grande cambiamento organizzativo. Infatti la seconda Sagra si è svolta nell’arco di due giorni e la data prescelta fu il primo fine settimana di settembre, per la precisione il 4 e il 5 settembre 1976.

Nella sua Terza edizione la Sagra della Scherpada acquisì la sua attuale data, fissata nell’ultimo sabato e ultima domenica di agosto e si può dire che il principale sostenitore di questo cambiamento fu Livio Moretti, divenuto presidente nel corso di quell’anno dove il Comitato cambiò da «Festeggiamenti» a «Folcloristico».

 

La Terza Sagra fu preparata con più cura delle precedenti e con l’ambizioso progetto di arrivare a produrre circa duemila scherpade; fu allestita una enoteca dei vini di Ponzano, una Pesca e venne nuovamente utilizzata la Piazza Aia di Croce.

Le premesse organizzative così accuratamente predisposte risultarono però del tutto vane in quanto, soprattutto la domenica, un classico temporale d’Agosto rovinò irrimediabilmente la manifestazione costringendo gli organizzatori a riparare «Da Marangon», un ex ristorante di Ponzano chiuso poco tempo prima.

Nonostante l’esperienza di quell’anno la data fissata per la Sagra venne mantenuta costante nell’ultimo fine-settimana d’agosto e nelle date del 28 e 29 venne allestita la Quarta Sagra, l’ultima sulla Piazza Aia di Croce.

Dal punto di vista organizzativo e folcloristico la Quinta Sagra rimane probabilmente la più suggestiva. Per una serie di circostanze intervenute nel Paese fu infatti possibile realizzare la manifestazione nel Cortile Remedi e sulla Piazza della Colonna, adibendo il primo spazio all’aspetto gastronomico ed il secondo al ballo popolare di rito.

Negli anni ottanta la Sagra prese sempre più quota, le edizioni Sesta (1980), settima (1981) e ottava (1982) furono tutte allestite nel Cortile Remedi e Piazza Colonna richiamando un numero crescente di visitatori (e mangiatori) che hanno indotto gli organizzatori ad allagare notevolmente il menu gastronomico.

Con il 1983, alla Nona edizione, la Sagra diviene quasi esclusivamente un fatto gastronomico, abbandona il Centro Storico ed approda al nascente Centro Sportivo di via Gramsci, all’epoca costituito da un gioco di bocce e dal un campo da tennis.

Nel corso di quegli anni anche l’organizzazione interna del Comitato subisce parecchie modifiche, viene infatti eletto presidente Evaristo Battistini, vice presidente Bruno Bertolla e segretario Maurizio Zangani.

L’allestimento della Sagra presso il Centro sportivo ridusse di molto il carattere folcloristico della manifestazione ma dette modo al Comitato di soddisfare la crescenti richieste del pubblico in termini di gastronomia, anche aumentando i giorni della Sagra dai tradizionali due (sabato e domenica) agli attuali tre (partendo quindi dal venerdì dell’ultimo fine settimana d’agosto).

Dall'anno 1999, in occasione del Millennio di Ponzano Superiore, la Sagra della Scherpada è tornata nel Centro Storico e ha riacquisito molto del proprio carattere folcloristico abbinando alla gastronomia manifestazioni culturali quali una rassegna cinematografica (Mario Soldati nell'anno 1999 - Erminio Macario nell'anno 2000) e una mostra di pittura. In particolare nell'anno 2001,  nel quale la Sagra è giunta alla sua 27^ edizione,  la rassegna cinematografica, curata da Angelo Marzullo,  ha riguardato il comico genovese Gilberto Govi mentre la mostra di pittura è stata dell'artista spezzino Marco Francesco Bardi. 

  Da segnalare nell'edizione 2007  un piccola esposizione di Vespe d'epoca a cura del Vespa Club di Santo Stefano di Magra.       

  L’edizione 2016 ha rappresento la Sagra N° 42 e conseguentemente un ulteriore e significativo traguardo per il Comitato Folcloristico e per tutto il Paese di Ponzano Superiore. Dopo alcune edizioni nel Centro Storico la Sagra è nuovamente tornata al Centro Sportivo Beatini, riscuotendo comunque il solito successo di pubblico.  

          Purtroppo il decorso del tempo ha lasciato segni visibili soprattutto nell’organizzazione della Sagra, dovuti soprattutto alla scomparsa di alcuni significativi protagonisti delle prime edizioni degli anni Settanta. Inoltre non sempre le nuove generazioni e la stessa dinamica della popolazione di Ponzano  sono stati in grado di colmare certi «vuoti» sia d’impegno che di volontà  anche se è necessario comunque riconoscere che il «prodotto Sagra», rispetto alla clientela,  mantiene  nel tempo un elevato e, per gli organizzatori,  gratificante  grado di fedeltà. 

 

 

 

                                               

     

                                                                                                  

 

 

 

Foto d'epoca: 

Sagra della Scherpada sulla Piazza Aia di Croce  -

Anno 1976

Edizione II


 

Sagra della Scherpada

Centro Sportivo Beatini

Anno 1989

Edizione XV


 

Sagra della Scherpada 

Centro Sportivo Beatini

 

Anno 2006

Edizione XXXII


 

      

        Sagra della Scherpada 

       Centro Sportivo Beatini

 

                Anno 2007

           Edizione XXXIII

 


      Sagra della Scherpada 

      Centro Sportivo Beatini

         Organizzazione

             Anno 2008

           Edizione XXXIV

 

             Sagra della Scherpada 

            Centro Sportivo Beatini

                  Anno 2008

                Edizione XXXIV


                                                                                                                                  

           Sagra della Scherpada 

            Centro Sportivo Beatini

                  Anno 2009

                Edizione XXXV

 


                                                                                                                                         

 

                                    

 

 

 

                         

           Sagra della Scherpada 

            Centro Sportivo Beatini

                  Anno 2010

                Edizione XXXVI


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

           Sagra della Scherpada 

          Centro Sportivo Beatini

                  Anno 2011

             Edizione XXXVII

 


 

 

 

 

         Sagra della Scherpada 

          Centro Sportivo Beatini

                  Anno 2012

             Edizione XXXVIII


 

 

        

       Sagra della Scherpada 

          Centro Sportivo Beatini

                  Anno 2013

             Edizione XXXIX

 


         

 

                                

 

 

 

 

                             

 

 

 

 

        

 

 

 

 

 

      

Sagra della Scherpada 

          Centro Sportivo Beatini

                  Anno 2014

             Edizione XXLX

 

 

 

PAGINA PRINCIPALE